logo
DONAZIONI

Comunità per minori stranieri non accompagnati - Il Sicomoro

“…Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zacchèo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua». Scese in fretta e lo accolse pieno di gioia…” LC 19,5

In risposta al fenomeno dell’immigrazione straniera che caratterizza l’Italia negli ultimi anni, l’Opera Don Guanella ha deciso di accogliere, nel suo Istituto di Milano, una comunità per minori stranieri non accompagnati.

La comunità “ll Sicomoro” ospita 10 adolescenti maschi tra i 14 ed i 18 anni provenienti da diversi paesi, che hanno attraversato il Mediterraneo fuggendo da gravi situazioni di disagio e vivendo diversi mesi come “sommersi”.

Al fine di offrire un servizio di eccellenza nell’accogliere, accompagnare ed educare questi giovani, provvedendo alla loro crescita fisica, morale e spirituale, per restituirli al mondo con la dignità di uomini liberi, la comunità educativa “Il Sicomoro”, congiuntamente con l’Istituto San Gaetano, sviluppa questi obiettivi specifici:

Accoglienza: provvede a vitto e alloggio e garantisce uno spazio relazionale ed affettivo che favorisca una crescita psicofisica sana ed armoniosa degli ospiti.

Educazione: assicura ad ogni giovane accolto un livello adeguato di educazione e scolarizzazione per consentirgli di crescere umanamente ed integrarsi socialmente e lavorativamente sul territorio italiano.

Autonomia: supporta l’ospite in un percorso che lo conduca alla sua auto-realizzazione e assunzione di responsabilità verso sé stesso e verso gli altri.

Promozione della cultura dell’integrazione e della solidarietà nell’interesse generale della comunità e del singolo individuo.

Attenzione all’aspetto religioso nel rispetto delle differenze.

Al fine di raggiungere tali obiettivi la comunità intende costruire una collaborazione attraverso una fitta rete di soggetti pubblici e privati. In particolare, sono in via di sviluppo rapporti formali con gli enti ai quali la normativa attribuisce la titolarità delle funzioni amministrative relative ai minori, come il Comune di Milano, i Comuni dell’Hinterland milanese, il Tribunale di minori, le Questure e le Procure della Repubblica.

L’intento è quello di costruire una rete con diversi Enti le cui competenze rientrano nelle aree del nostro intervento e le cui risorse sono necessarie per la realizzazione della nostra opera: servizi sociali territoriali, ASL, ospedali, centri per l’impiego, scuole, associazioni, strutture sportive.

“Il dialogo nasce da un atteggiamento di rispetto verso un’altra persona, dalla convinzione che l’altro abbia qualcosa di buono da dire; presuppone fare spazio, nel nostro cuore, al suo punto di vista, alla sua opinione e alle sue proposte. Dialogare significa un’accoglienza cordiale e non una condanna preventiva. Per dialogare bisogna sapere abbassare le difese, aprire le porte di casa e offrire calore umano.”  Papa Francesco

Se vuoi venire a trovarci per conoscerci, condividere con noi un momento di convivialità, fare un’esperienza di volontariato e/o di tirocinio formativo scrivici, saremo lieti di incontrarti e accoglierti!